martedì, novembre 14, 2006

Peggy Porschen


Conoscete Peggy Porschen? No, no è una pornostar, è una pasticciera, anzi una Chef Pasticciere, per essere più precisi.
Le sue creazioni, commestibili al 100% , pare che siano note in tutto il mondo, persino i VIPS la cercano e le commissionano specialità "plastiche"! Creare con Casaviva (si, mi diletto con questo tipo di riviste!) di questo trimestre pubblica un articolo dedicato proprio a lei in cui dice:

"Per i loro party Elton John, Gwyneth Paltrow o Stella McCartney ordinano le torte da Peggy Porschen".


La Porschen lavora a Londra al 32 di Madison Studios e al 101 di Amies Street, però, nel caso in cui volessimo assaggiare qualcosa di suo senza dover prendere un volo, la rivista pubblica alcune ricette.
La cosa inquietante è il tempo di preparazione che si aggira intorno alle 5 ore per le torte e 2 o 3 ore per i biscotti, per la stessa ragione, per oggi non posterò le ricette dei dolci.
Invece pubblico qui di seguito una ricetta, quella importante, quella che dovete assolutamente scrivere e conservare o copiare e incollare, il "fondente", quella copertura tipo plastilina che Peggy utilizza per decorare i suoi dolci (e secondo me, anche nascondere tutti i possibili difetti estetici che inevitabilmente una torta presenta!)
Se volete capire meglio di che parlo, visitate il sito della Peggy, è deliziosissimo!

FONDENTE "Fai da te"

Ingredienti
2 cucchiaini di gelatina in polvere insapore
100 g di sciroppo di zucchero di canna
15 g di grasso di cocco (margarina a base di olio di cocco)
1 kg di zucchero a velo

Preparazione
sciogliete la gelatina in 50 ml di acqua e lasciare riposare per circa 10 minuti.
In un pentolinoriscaldate a fuoco basso mescolando continuamentela gelatina con lo sciroppo di zucchero di canna. Non fate bollire.
Aggiungete il grasso di cocco e fate sciogliere mescolando.
Lasciate raffreddare.
Setacciate in una ciotola lo zucchero a velo e unite il composto di gelatina e sciroppo.
Mescolate con il cucchiaio, quindi lavorate con le mani, in modo da ottenere un impasto duro.
Nel caso in cui il fondente dovesse essere appiccicoso, aggiungere un pò di zucchero a velo.
Adagiate l'impasto in un recipiente ermetico ben chiuso e mettete in frigorifero per circa 1 ora.

Potete dividerlo e tingerlo di colori diversi con del colorante alimentare

In alternativa potete cercare in negozi specializzati il fondente in rotolo e comprare i coloranti alimentari a vostro piacimento.




8 Comments:

Blogger MaM said...

Ma no mi hai vorticosamente lanciato in uno stato d'animo da incapace depresso. Per me che ci metto 1 ora a cucinarmi i complicatissimi spaghetti aglio ed olio (ma non era meglio solo olio che era più facile!!) solo leggere gli ingredienti (ma ci vogliono proprio tutti?) del fondente mi ha fatto venire mal di testa. Ora prendo un po' di acqua e zucchero...quanto tempo devo girarlo lo zucchero nell'acqua?? ;-)

4:58 PM  
Blogger adelina said...

mam, non mettermi in imbarazzo che anche a me vedere le torte di peggy mi sconforta....hai visto il sito?
Però il fondente può diventare la "nostra" (di chi non è molto esperto) salvezza!
E' una roba che ricopre tutto, anche le torte che si sono spaccate in forno....roba da cuochi, mica da polemici come te!

6:50 PM  
Anonymous lobelia said...

wow - margarina di cocco, dove la trovo? suona più "sana" di quelle normali, scusate l'ignoranza...
:-)

11:05 AM  
Blogger MaM said...

Pensi che ho davvero qualche speranza? Anche se ti confesso che ho letto la ricetta del fondente 3 volte perché non riuscivo a capire quando ci andava il cioccolato prima che mi venisse in mente che forse non ci azzeccava niente questo FONDENTE con il cioccolato? Ma perché non chiamarla glassa ed evitare di confondere quelli come me??

11:57 AM  
Anonymous La Meringa said...

Adelina, mi sa che io verso piuttosto nelle condizioni di mam, nel senso che pure io cercavo il cioccolato nella ricetta.....

12:19 PM  
Blogger adelina said...

@lobelia:
cerca su internet "cocoa butter", lo trovi anche in vendita su amazon o qui:
www.candylandcrafts.com/cocoabutter.html
...scusa, ma non so linkarlo, anzi sapete dirmi come si fa??????

@MAM:
ma li leggi tutti sti blog di cucina??? certo che puoi imparare...specie se sei un goloso!!!

12:21 PM  
Blogger adelina said...

Meringa, Ok, lo so che in questi giorni sei tutta intasata....

12:22 PM  
Blogger MaM said...

Dai Adelina non cazziarmi!! E poi la colpa è vostra e di come restate affascinate nel trovare le arti culinare in un uomo. Uno come me che deve fa??? Almeno leggo!(P.S. GRAZIE X IL SUGGERIMENTO)

2:06 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home